Raggi blu e lenti protettive

In questo ultimo anno si è sentito parlare molto della luce blu dannosa, ma cosa sono in realtà quelli comunemente chiamati raggi blu?

Sono raggi di luce con frequenza molto elevata non visibili ad occhio nudo.

Quali sono le fonti dei raggi blu?

Principalmente sono le comuni lampade LED che emettono luce blu in percentuali anche 10 volte maggiori rispetto alle lampade ad incandescenza e i moderni digital device come smartphone, tablet, tv, navigatori, ecc.

Inoltre è importante tenere presente che trascorrere un'ora all'aperto in una normale giornata nuvolosa espone i nostri occhi alla luce blu 30 volte di più che trascorrerla in un ambiente chiuso, davanti ad uno schermo.

Quali sono i rischi della luce blu per i nostri occhi?

L'uso prolungato di questi dispositivi digital device nei casi peggiori può danneggiare l'occhio umano provocando un'infiammazione dolorosa della congiuntiva e della cornea, può anche causare danni al cristallino (cataratta) e, in particolare alla retina (degenerazione maculare).

Inoltre riduce la frequenza di battito delle palpebre fino a cinque volte provocando affaticamento degli occhi, stanchezza e mal di testa, secchezza degli occhi, dolore al collo e alla spalla, visione doppia e sensibilità alla luce.

Questi effetti dannosi possono addirittura aumentare con l'utilizzo dei dispositivi elettronici nelle ore serali causando fastidiosi disturbi del sonno, specialmente nei bambini e negli adolescenti.

Proteggi i tuoi occhi e sopratutto quelli del tuo bambino:

ricorda che il suo cristallino non è completamente sviluppato e prima dei 10 amni non può svolgere interamente il suo ruolo di protezione.

Goditi la luce in completa serenità utilizzando le lenti provviste del trattamento anti luce blu!

Le lenti appositamente trattate sono un prezioso accorgimento che possono adottare sia i portatori di occhiali da vista che coloro che non presentano difetti visivi.

Questo trattamento anti luce blu permette di:

  • ridurre l'azione dei raggi blu;

  • migliorare il contrasto e il comfort visivo;

  • ridurre l'abbagliamento e i riflessi sulla lente.

Un consiglio per utilizzare il PC in tutta serenità:

per proteggersi dalla luce blu-viola, si raccomanda un uso corretto e moderato degli schermi:

  • guarda lo schermo in maniera frontale (senza inclinazioni);

  • lascia 60 cm di distanza tra gli occhi e lo schermo;

  • la "regola del 20-20-20" ogni 20 minuti di utilizzo del PC fare una pausa di 20 secondi fissando un oggetto ad almeno 20 metri di distanza.

  • Chiedi all'ottico delle lenti che filtrino la luce blu nociva.

Nei nostri punti vendita quando acquisti una montatura avrai le lenti di serie antiriflesso in omaggio e se vorrai aggiungere questo trattamento anti luce blu lo trovi con un piccolo supplemento.

Vieni ad informarti.